SPINACIO

SPINACIO

Gli spinaci sono una fonte eccellente di vitamine, minerali e molecole ad azione antiossidante, utili nel prevenire diverse patologie come quelle oculari, ma anche ipertensione e tumori (cancro).
La maggior parte dei carboidrati presenti negli spinaci sono rappresentati dalle fibre, in particolare fibre insolubili la cui funzione è  aumentare la massa fecale e accelerare il transito intestinale, prevenendo in questo modo la stitichezza. Sono anche un’ottima fonte di molte vitamine, minerali e componenti vegetali che possiamo analizzare insieme in maniera più dettagliata:
Vitamina A: gli spinaci sono ricchi di carotenoidi, che il corpo può trasformare in vitamina A, utile a prevenire le infezioni e per mantenere in salute occhi e cute;
Vitamina C: potente antiossidante che promuove la salute della pelle, la funzione immunitaria e aiuta l’assorbimento del ferro;
Vitamina K1: presente negli spinaci, questa vitamina è essenziale per la coagulazione del sangue ma anche utile a prevenire l’osteoporosi;
Folati (vitamina B9): essenziale per la normale funzione cellulare, la crescita dei tessuti, nel ridurre la stanchezza sia fisica che mentale ed è molto importante per la salute delle donne, soprattutto in gravidanza e allattamento;
Ferro: componente dell’emoglobina, la proteina globulare che trasporta l’ossigeno ai tessuti del corpo;
Calcio: essenziale per la salute delle ossa, è anche una molecola di segnalazione cruciale per il sistema nervoso, cuore e muscoli;
Potassio: utile per la salute cardiaca, muscolare e la funzionalità nervosa, è inoltre importante per lo scambio idro-salino a livello cellulare;
Luteina: carotenoide presente negli spinaci e legato al miglioramento della salute degli occhi;                                                                                          Canferolo: flavonoide ad azione antiossidante associato alla diminuzione del rischio di cancro e malattie croniche;
Quercetina: flavonoide ad azione antiossidante utile a contrastare infezioni e infiammazioni. Gli spinaci sono una delle più ricche fonti alimentari di quercetina;
Zeaxantina: come la luteina, la zeaxantina è utile a migliorare la salute degli occhi.
BENEFICI
Uno dei primi benefici legati agli spinaci è la riduzione dello stress ossidativo. Gli antiossidanti presenti negli spinaci possono aiutare a combattere l’invecchiamento e a ridurre il rischio di cancro e diabete, entrambe patologie correlate all’aumento dello stress ossidativo.
Gli spinaci migliorano anche la salute degli occhi, infatti la zeaxantina e la luteina contenute in essi aiutano a proteggere i nostri occhi dai danni causati dalla luce del sole.
Inoltre, diversi studi hanno evidenziato che entrambi questi pigmenti lavorano per prevenire la degenerazione maculare e la cataratta, che sono le principali malattie che causano la cecità.
Un altro beneficio è la regolazione dei livelli della pressione sanguigna. Questa proprietà degli spinaci è data dalla grande quantità di nitrati presenti, che sembrerebbero capaci di ridurre i livelli di pressione sanguigna e di conseguenza di diminuire il rischio di sviluppare malattie cardiache.
Come ho già accennato sopra questo alimento è un aiuto nella prevenzione del cancro, grazie a due componenti, il MGDG e il SQDG, che sembrerebbero in grado di rallentare la crescita delle cellule tumorali. Secondo alcuni studi, inoltre, il consumo di spinaci è associato a una riduzione del rischio di cancro alla prostata e al seno.

Come sceglierli e conservarli

Gli spinaci freschi devono essere di colore verde, più o meno intenso.
Potete conservarli in frigorifero per circa quattro giorni. L’importante è che non li laviate perchè l’umidità ne provoca il deterioramento.
Se sono cotti potete conservarli in frigo non più di un giorno.
Se volete congelarli potete prima sbollentarli per circa 2 minuti. Dato che questo procedimento li rende molli, prima di cucinarli vi consiglio di non scongelarli completamente.

SCOPRI LA RICETTA:

Risotto con spinaci

Lasagne ricotta e spinaci